I’M HERE BODY I-MATERIAL

Instant Composition Performance

Idea e danza Francesca Arcuri

musiche Kay Engel -Lee Roseerve

disegno luci Gianni Ferrara

creazione Lo Spazio Altrove 2018

durata 30 minuti

I estratto

“Puoi essere dove sei
Puoi essere dove non sei.”
“Sono qui “.
nel respiro strappato da una fragilità di plastica.
sono qui per tagliare quel sottile spazio di paura
sospeso tra due poli il corpo e la danza”.
“Davanti al silenzio della natura lei alzò le mani, ma

davanti al silenzio del suo corpo iniziò a muoversi lentamente 

e quel filo che si ruppe la fece avanzare passo dopo passo.

Chi la vide scomparì dentro la sua immagine.”

Un viaggio intimo e profondo sul proprio destino e sul presente del corpo.

Appoggiamo i nostri piedi su una realtà instabile e incerta indossiamo occhiali per nasconderci
da una luce troppo forte o da una verità scomoda. Ed è proprio dal corpo che inizia
questa ricerca, “come le cinque dita della mia mano”.
I’M HERE è un grido di rabbia,
una rabbia non rumorosa, silenziosa, sinuosa nel corpo e nei movimenti.
I’M HERE è
una risata che prende vita dentro l’anima di chi la vive, uno slancio del corpo, a
scoprire e a sentire veramente di essere qui. I’M HERE come l’ironia pungente di
un’azione che cammina sopra una lastra di ghiaccio che nel punto di rompersi fa
accadere il possibile e la natura che nascondevamo, I’M HERE come un piano
inclinato pronto per scivolare e ritrovare poi la strada vera di ciò che siamo.
ENGLISH VERSION

"You can be where you are

You can be where you are not "

An intimate and profound journey on one's destiny and on the present of the body.

"In front of the silence of nature she raised her hands, but

in front of the silence of his body he began to move slowly

and the thread that broke down moved her forward step by step.

Those who saw her disappeared into her image. "


"I'm here ".
in the breath torn from a plastic fragility. "

We rest our feet on an unstable and uncertain reality we wear glasses to hide
from a light too strong or from an uncomfortable truth. And it is precisely from the body that begins
this search, "like the five fingers of my hand".
I'M HERE is a cry of rage,
a noisy, silent, sinuous rage in the body and in the movements. I'M HERE is
a laugh that comes to life inside the soul of those who live it, a momentum of the body, a
discover and really feel that you are here. I'M HERE like the pungent irony of
an action that walks over a slab of ice which at the point of breaking does
the possible and the nature that we were hiding, I'M HERE as a plan to happen
inclined ready to slip and then find the true path of what we are.